biblioterapia

  • Mi piace molto guidare. Ho un’auto che sta per compiere sedici anni. Direte: che c’entra? Sto per dirvelo, un attimo. Lo stereo andrebbe ancora con le musicassette. Dico andrebbe perché invece si è rotto e va solo come radio. Mi  piace ascoltare la radio quando guido, pazienza per le musicassette. È così che in tangenziale sento parlare di biblioterapia. Alzo il volume, un po’ quando c’entrano i libri. Il conduttore radiofonico sta annunciando la presenza al telefono dell’ideatrice. È una psicologa psicoterapeuta che qualche anno fa ha iniziato ad intendere la lettura come strumento di terapia. Sento la dottoressa che dice che i libri aiutano le relazioni, le favoriscono, educano a cercare ragioni, a sottrarsi ai giudizi, insegnano l’empatia.

    Wowissimo!  

    Quando ho fondato il gruppo di lettura nel 2008 ebbi a scrivere nel diario di fine anno ‘Non sono solo incontri sui libri, i nostri. Le storie sono un pretesto. I personaggi pure. Sono sedute psicoanalitiche il cui costo è solo l’amicizia’.  

5 comments
  • Vita Marinelli
    Vita Marinelli Non sarebbe onesto dire che tutti siamo amici di tutti, ma che si siano create amicizie sparse, si. Questo intendevo. Quell'elenco fece avvicinare molta gente, Maria. Il cartellone lo conservo ancora. E di te, di quella prima sera al gruppo di lettura,...  more
    February 22, 2015
  • Armando Gianolla
    Armando Gianolla Il cartellone: mi piacerebbe fermarmi davanti anch' io
    February 22, 2015 - 1 likes this
  • Maria Paoloni
    Maria Paoloni Non sarebbe una bella cosa se pubblicassi qua quell'elenco? E magari lo confrontassimo con un altro, aggiornato, ancora da fare?
    February 23, 2015 - 1 likes this
  • Giorgio Misuri
    Giorgio Misuri Mi piacciono moltissimo i libri, ne ho letti tanti. Ce n'è solo uno che non riesco a finire. Il titolo è "Umanesimo scientifico". Lo sto scrivendo!
    February 23, 2015 - 1 likes this