L'ecologia della mente, o del cuore

  • Oggi pensavo a Guido, il mio caro amico Guido Leotta. Ho trovato una sua poesia ieri che è passato un anno dal suo trasloco nella stanza accanto, e neppure lo ricordavo.

    La poesia dice così:

     

    Due cani abbaiano in greco

    ad una luna fetta di melone

    Leggimi il fondo del caffé

    consigliami di non esagerare

    Fissami in fondo agli occhi

    pronosticando la mia destinazione.

     

    Solo Guido, artigiano della cultura, poteva far abbaiare due cani in greco. Vorrei starli ad ascoltare, quei due cani. Anche senza capire, e incantarmi.
    Io e Guido ci siamo conosciuti nel '99, ma non sapevamo che saremmo diventati amici. E neppure lo ricordavamo.
    Ci siamo visti ancora nel 2006. Testardi noi, non ce lo siamo ricordati neppure quella volta e ancora non abbiamo tenuto memoria del nuovo secondo incontro.

    L'ecologia della mente.

    E' stato di un inverno dispari la nostra amicizia, quello del 2011, quando l'ho cercato. Guido era un uomo semplice, ma esigente. Ho capito perché non tenevamo memoria. Di un'amicizia non si può ammettere il solo ricordo, esige ricerca. 

    Perché, al contrario, non può esserci una ecologia del cuore.

    Ciao, Guido, fissami in fondo agli occhi.

4 comments
  • Armando Gianolla
    Armando Gianolla Fissare in fondo agli occhi e si apre il cuore e la mente
    February 3, 2015
  • Maria Paoloni
    Maria Paoloni Ho amato tantissimo Guido, profondamente colpita dalla inusuale semplicità, disarmante, con cui si metteva in gioco di fronte alle domande del gruppo di lettura che ha incontrato più volte: onesto, coraggioso, diretto, lucidissimo, non si è mai...  more
    February 4, 2015 - 1 likes this
  • Vita Marinelli
    Vita Marinelli Guido ci guiderà. Pensa che lui ci scherzava sul suo nome, perché non vi trovava alcun destino caro ai classici. Diceva: non so guidare nemmeno una motoretta (la chiamava così, motoretta). Non ha mai voluto prendere la patente. Ma non sapeva che era...  more
    February 4, 2015
  • Maria Paoloni
    Maria Paoloni Penso che semplicemente abbia camminato per un pezzo di strada con noi ed è stato così bello che stiamo camminando insieme ancora, ecco.
    February 4, 2015